26 agosto 2016

Per aspiranti e Guide Turistiche già abilitate in altre province: Corsi di Guida Turistica di Firenze



Ciao a tutti cari followers,
oggi scrivo agli aspiranti e alle Guide Turistiche già abilitate in altre province che trovandosi nei dintorni della provincia di Firenze vogliono aggiornarsi ed espandere le loro conoscenze sulla bellissima città che ha dato i natali a Dante.


L’Agenzia formativa La Bottega Toscana attiverà a Settembre tre corsi di qualifica per guida turistica che termineranno a febbraio 2016.
Viste le ultime modifiche legislative in materia di professione turistiche e la prossima introduzione della Guida Turistica per i siti ad alta specializzazione, credo sia una buona opportunità di accaparrarsi un "pezzo di carta" che potrebbe tornare utile nel tempo.
I corsi si svolgeranno nell' Agenzia Formativa La Bottega Toscana Via Venezia 18 Firenze.

I Corsi
- Un corso con orario 9.30-13.30/14.00-16.00 dal lunedì al sabato; 
- Un corso con orario 14.00-20.00 dal lunedì al venerdì e orario 9.30-13.30/14.30-18.30 il sabato
- Un corso ridotto, riservato a guide turistiche già abilitate in altre province che intendano estendere la loro abilitazione su Firenze, con frequenza dal lunedì al giovedì h 9.30-13.30/14.30-18.30. 

I 3 corsi si concluderanno a febbraio 2017, con esame finale e conseguente rilascio della qualifica.Tale qualifica permetterà di esercitare la professione di guida turistica sull'intero territorio nazionale, al di fuori dei siti protetti, e sui siti protetti di Firenze e Provincia.


Struttura del corsoLa durata del corso è di ore 500 suddivise in:400 ore di attività didattica (lezioni in aula alternate con visite didattiche)100 ore di tirocinio (svolto direttamente sul campo, con gruppi di turisti, dietro la nostra supervisione).

Costo del corsoLa quota a carico dei corsisti è di €1.500,00.Sconto di 100 Euro per i pagamenti in un’unica soluzione.

Modalità di pagamento della quota1. Pagamento della quota di iscrizione di € 500,00 + 2 rate da € 500,00 da versarsi entro il 05 dei mesi di ottobre 2016; dicembre 2016;2. Pagamento dell’intero importo in un’ unica soluzione da versarsi all’atto dell’iscrizione a mezzo bonifico bancario. In tal caso si usufruirà di uno sconto di € 100,00 e l’importo finale da versare sarà di € 1400,00.Non sono inclusi nel costo del corso: libri; trasferimenti per visite in provincia, ingressi, esami per estensione linguistica oltre la prima (costo per estensione euro 100 per ogni lingua oltre la prima).


Le informazioni dettagliate sono anche visionabili al link www.labottegatoscana.net

Per ricevere il bando dettagliato contattareAgenzia Formatica La Bottega Toscana Via Venezia 18 Firenze
Email: info@labottegatoscana.netCell: 328/4808738Referente: Dott.ssa Laura Vacchi




21 aprile 2016

Ultime novità in materia di accompagnamento turistico...

Tempio di Apollo - Siracusa

... ovvero le risposte a tutte le domande che mi avete posto in questi anni, aggiornate agli ultimi avvenimenti in materia turistica!!!

Benvenuta stagione turistica 2016, benvenuti a tutti i nuovi followers, bentornati agli amici, colleghi e sconosciuti che mi seguono da anni ormai e bentornata a me in Italia a godermi il mio caldo sole siciliano!

Andiamo a vedere un po' cosa è successo in questi ultimi anni.
Quando ho creato questo blog nel lontano febbraio del 2012 (sono passati tutti questi anni?!) la situazione italiana riguardante le Guide Turistiche era la seguente:
1. C'erano regioni in cui l'abilitazione era o solo regionale o solo provinciale.
2. C'erano regioni in cui venivano richiesti titoli di studio specifici (lauree ad indirizzo specifico o generico) e altre in cui bastava un semplice diploma di scuola superiore.
3. C'erano regioni in cui per accedere al bando veniva richiesta la frequenza di un corso di abilitazione ed altre in cui veniva richiesta una preparazione autodidatta (a volte supportata da una bibliografia, altre volte solo da un semplice programma elencato a grandi linee).

Cosa è cambiato da allora?
In un primo momento si è assistito ad un boom di regioni che cambiavano la loro legge regionale in materia di accompagnamento turistico per trasformare l'abilitazione all'esercizio della professione di Guida Turistica da provinciale a regionale, seguendo l'esempio dei primi pionieri.
Ad un certo punto con l'invasione dei tour leader/guide stranieri, varie sanzioni da parte dell'Unione Europea e ricorso ai tribunali da parte delle Guide Turistiche italiane si è arrivati alla fatidica legge 97/2013.

Che cos'è la legge 97/2013?
La legge 6 Agosto 2013, n° 97 riguarda vari obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione Europea. 
L'articolo 3 è quello che maggiormente ci interessa il quale ribadisce il principio della libera prestazione dei servizi enunciato nel Trattato CEE.
L'articolo 3 recita: L'abilitazione alla professione di Guida Turistica è valida su tutto il territorio nazionale.
Quindi, miei cari, inutile che continuiamo a dire "Se prendi l'abilitazione a Firenze non puoi andare a spiegare a Roma" o "Se prendi l'abilitazione in Sicilia non puoi andare a spiegare a Milano". L'abilitazione è Nazionale quindi ci possiamo muovere, trasferire in un'altra città (come è diritto di tutti), senza dover rifare nessun esame. Ovviamente sta alla coscienza di ognuno di noi studiare, approfondire, aggiornarsi prima di svolgere un qualsiasi servizio di accompagnamento.
Sicuramente ci saranno quei pochi che vanno a spiegare un monumento con 4 nozioni lette al volo su Wikipedia, ma lasciatemelo dire, che figura di m.... davanti ai turisti. 
Io parto dal principio che non si potrà mai essere tuttologi, quindi anche le guide più esperte possono non saper rispondere ad alcune domande poste dai nostri cari visitatori. E, parlando a chi già svolge la professione, credo che tutti noi prima di una escursione/tour non ci sentiamo mai del tutto preparati ad affrontare l'era del turista che prima di venire a visitarci ha fatto scorpacciate di documentari, lonely planet e quant'altro.
Però la differenza tra una guida che ha studiato ore/mesi/anni sui libri e una che ha dato un'occhiata su internet si vede, e il cliente accompagnato lo percepisce, e lo strumento del complain all'agente di viaggio lo sappiamo utilizzare tutti ormai.
Quindi io mi affido all'etica professionale di ognuno di noi.

Ma perchè c'è qualcuno che continua a dire che l'abilitazione non è nazionale?
L'abilitazione alla professione di Guida Turistica è nazionale. E questo è appurato. Quello di cui però molti parlano sono quei Siti di particolare interesse storico, artistico o archeologico per i quali occorre una specifica abilitazione.
E voi mi direte: "ma che sono tutti sti paroloni?"
Ve lo spiego subito: vi ricordate che esistono due figure professionali nell'accompagnamento turistico? Guida Turistica e Accompagnatore turistico. 
Siccome i nostri cugini europei hanno solo una figura professionale nei loro paesi allora avevano obbligato noi ad averne anche una, più o meno. Da qui era nata la Guida Nazionale. 
I poveri Accompagnatori Turistici si sono visti pian piano soppiantare dalle nuove Guide Turistiche, prima regionali e ora nazionali, perché le agenzie di viaggio che prima avevano bisogno di due figure professionali durante i tour ora se ne servono solo di una, risparmiando quindi money! 
Il mio patentino di accompagnatore turistico, per esempio, l'ho ormai appeso al chiodo. Tanta strada fatta in macchina, in mezzo alla neve, in pieno inverno, per andare dalla Sicilia a Sondrio per prendere l'abilitazione perché qui non si emanavano bandi da 10 anni, e ora che ci faccio?! Lo posso incorniciare come ricordo!

Ma noi italiani siamo sempre fantasiosi, e ogni tanto ci ricordiamo che abbiamo un patrimonio culturale, storico, artistico e archeologico da difendere. Quindi per ovviare alla mancanza della "antica" guida turistica locale, ci siamo inventati la Guida Turistica Specializzata! Che in fin dei conti è una bella trovata (Ovviamente già esiste in altri Paesi Europei. Loro li proteggono quei quattro monumenti che hanno, noi ne abbiamo così tanti che ci siamo pure stufati di scavare!).

Esiste già la Guida Turistica Specializzata?
Il 26 Febbraio 2016 è comparsa sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana serie generale n. 47 il decreto che regola questa nuova figura professionale. I siti per i quali occorre la specifica abilitazione dovrebbero essere quelli elencati nel DM 7 aprile 2015 e secondo quanto ci dice il decreto 11 dicembre 2015 (lo stesso pubblicato nella Gazzetta ufficiale di cui sopra) nelle norme finali e transitorie le regioni e le province, entro un anno dall'entrata in vigore del decreto organizzano gli esami di abilitazione per la figura che io ho ormai ribattezzato Guida Turistica Specializzata per accorciare.
C'è però una novità interessante enunciata dal decreto: Sino all'espletamento delle procedure abilitative, e comunque non oltre un anno dall'entrata in vigore del decreto, le guide turistiche già in possesso di abilitazione regionale o provinciale all'esercizio della professione possono, in via esclusiva, esercitare la propria attività professionale nel relativo ambito territoriale regionale in tutti i siti individuati nel decreto del Ministro dei beni e delle attività culturali. Tale disposizione cessa di avere efficacia nel caso in cui la regione o la provincia autonoma non abbia avviato le procedure abilitative nel termine di un anno dall'entrata in vigore del presente decreto.

Dunque secondo quanto sopra fino al 26 febbraio del 2017 le guide turistiche possono esercitare nei "siti specializzati" della regione per la quale sono abilitati, in via esclusiva. Ciò vuol dire che io abilitata in Sicilia posso esercitare la mia professione durante tutto questo anno "sabbatico" in ognuno dei siti siciliani elencati nel DM 7 aprile 2015, mentre una guida turistica abilitata nel Lazio non può e viceversa. 

Mah, io la vedo dura. Questi siti per i quali serve una abilitazione specifica mi sembrano troppi, molti non sono chiusi da cancelli come potrebbe essere un museo o un'area archeologica. 
Vi faccio un esempio che mi è saltato all'occhio leggendo l'elenco dei siti siciliani. A Siracusa abbiamo il famoso Tempio di Apollo risalente al VI sec. a.C., il più antico dei templi greci di Sicilia (almeno tra quelli che oggi conosciamo). Potete ammirarne la foto all'inizio dell'articolo. Come vedete si trova in mezzo a una piazza aperta a tutti, non c'è nessun biglietto di ingresso in quanto lo si può ammirare in tutta la sua bellezza solo dall'alto, quindi mi chiedo: chi vigilerà se una guida turistica regionale (nazionale o europea) starà infrangendo la regola? Ci vorrebbero vigili urbani per ogni singolo monumento. Non sarebbe stato più giusto inserire solo quei siti per i quali il visitatore deve varcare la soglia di una biglietteria? In tal modo sarebbe più facile controllare il flusso dei vari gruppi accompagnati dalla guida turistica specializzata come richiesto.

Inoltre con la nuova legge di riforma del Titolo V della Costituzione, le nuove competenze che avrà il Senato, l'abolizione delle province chissà come andrà a finire..
Attendiamo come sempre buone nuove.

Buon lavoro a tutti, buono studio e vi auguro una felice Primavera/Estate 2016!

21 marzo 2016

Nuovo bando a Taranto - scadenza 30 marzo 2016




Una notizia che ha dell'eccezionale, dopo tanto tempo che non uscivano nuovi bandi riguardanti le professioni turistiche eccone uno, e non uno qualsiasi, bensì quello emesso nella Regione Puglia dalla Provincia di Taranto che prima d'ora non aveva mai emesso nessun bando a riguardo.
Ma andiamo direttamente al dunque, molti di voi lo attendevano con impazienza, appena ne ho avuto notizia ho pubblicato il link sulla pagina facebook ma adesso che sono tornata in Italia dedico un po' del mio tempo a scrivere questo post che spero possa sempre esservi utile.

Il bando è stato pubblicato il 26 Febbraio e la domanda di ammissione dovrà essere presentata entro il 30 Marzo 2016.

I requisiti necessari sono:
- Cittadinanza italiana o di altro Stato membro dell'UE. Sono equiparati i cittadini extracomunitari che hanno regolarizzato la loro posizione ai sensi della normativa vigente
- Possesso del diploma di istruzione secondaria di secondo grado (quinquennale) o di diploma conseguito all’estero per il quale sia stata valutata la corrispondenza dalla competente autorità italiana .


La domanda di ammissione può essere presentata solo online accedendo all'indirizzo http://provta.sincon.it/home .



Tra la documentazione da allegare alla domanda ci dovranno essere: 
- copia del documento d'identità
- ricevuta di avvenuto pagamento del contributo spese di esami di 100,00 euro

- copia del titolo di studio posseduto

Giorno 7 aprile 2016 sarà pubblicato l’elenco definitivo degli ammessi all’esame e il diario delle prove d’esame che si svolgeranno intorno alla prima settimana di Giugno.

Nel bando trovate le materie della prova d'esame. Non verrà fornita nessuna bibliografia, ma 30 giorni prima dell'esame scritto si avrà accesso ad una banca dati con quesiti ufficiali che potranno essere di aiuto dando indicazioni sui probabili argomenti su cui verterà il suddetto esame.
 
Per scaricare il bando completo fornito dal sito ufficiale della Provincia di Taranto clicca qui.   
Cliccando invece qui trovate alcuni chiarimenti sul bando. 

15 ottobre 2015

Tourist Guide Sicily - Follow Us


- Sei alla ricerca di una Guida Turistica abilitata che ti accompagni tra le bellezze della splendida Sicilia?
- Sei una Guida Turistica siciliana che vuole promuovere la sua professione sul web?

Dall'amore per questa terra, dalla profonda dedizione per questo mestiere che è soprattutto una passione, dal sogno di due amiche e colleghe catanesi, nasce la prima piattaforma digitale tutta siciliana che mette in contatto le Guide Turistiche Abilitate della Regione Siciliana con:
- I turisti italiani e stranieri che siano alla ricerca di una esperienza unica ed indimenticabile nella Terra del Mito.
-  I Tour Operator e le Agenzie di Viaggio che vogliano ampliare le loro collaborazioni sul territorio siciliano.

Come funziona?

Per le Guide Turistiche e non solo...
Se sei una Guida Turistica Abilitata iscritta all'Albo della Regione Siciliana, oppure un Accompagnatore Turistico, una Guida Naturalistica, una Guida vulcanologica, una Guida Subacquea, visita il sito Tourist Guide Sicily e recati nella sezione "Entra nel nostro Network" per registrarti.
Una volta inseriti tutti i dati personali, aggiungi una tua foto e pubblica anche la copia del tuo patentino (Il profilo non viene attivato in mancanza della prova del possesso dell'abilitazione).
L'iscrizione a Tourist Guide Sicily avviene tramite registrazione e pagamento di una quota di adesione di euro 25,00 che ha una durata annuale.
Una volta iscritto/a inserisci una breve presentazione personale.
Potrai quindi pubblicare delle proposte di tour, o semplicemente essere contattato dall'utente per realizzare un itinerario personalizzato. Hai anche la possibilità di aggiornare il calendario della tue disponibilità.
Il pagamento del servizio avverrà con le modalità e nei tempi concordati dalla guida turistica con il turista/operatore.
Tourist Guide Sicily è l'opportunità che aspettavi per aumentare la visibilità della tua professione sul web.

Per i Turisti/TO/AdV
Se sei un turista/viaggiatore, un Tour Operator o una Agenzia di Viaggio e stai cercando una Guida Turistica in Sicilia visita il sito Tourist Guide Sicily.
Comincia la tua ricerca tramite la Search Bar selezionando Luogo, Lingua, Professione e Tipo di Vacanza.
La scheda di ogni Guida Turistica è corredata di una breve presentazione personale, abilitazioni, lingue parlate, tour proposti,  calendario delle disponibilità e contatti tramite cui è possibile prenotare il vostro tour.
Inoltre potrai registrarti gratuitamente al sito recandoti nella sezione "Entra nel nostro Network".
In questo modo potrai scrivere una recensione sul servizio svolto dalle guide e rimanere aggiornato su iniziative ed eventi.

Questa piattaforma digitale permette di promuovere e valorizzare la nostra professione a livello nazionale ed internazionale. Unisciti al network!